Programma

DEMOCRAZIA DIRETTA, TRASPARENZA E TAGLIO AI COSTI DELLA POLITICA

La partecipazione è uno degli elementi fondamentali della democrazia ed il Movimento 5 Stelle, fin dalla sua nascita, si è sempre battuto per la più ampia collaborazione e condivisione di ogni progetto.

Il costo della politica rappresentativa ha raggiunto livelli insostenibili e inconciliabili  con la grave crisi economica che ha investito il nostro paese.

La riduzione della spesa pubblica nella gestione degli organi di governo del comune di Pagani è la strada obbligata per riconquistare la fiducia dei cittadini. In tal senso il movimento si prefigge una serie di proposte concrete:

  • introduzione nello statuto del  referendum propositivo senza quorum;
  • previsione del  bilancio partecipato onde consentire ai cittadini di decidere in merito alle risorse comunali;     
  • incentivazione al meccanismo delle delibere di iniziativa popolare con la creazione di  un registro on-line in cui vengano raccolte e monitorate le istanze inviate;
  • accesso on-line per i cittadini a tutti gli atti sia della Giunta che del Consiglio Comunale; 
  • completa digitalizzazione dei servizi con previsione di monitorare lo stato della pratica;      
  • trasmissione via streaming di tutte le riunioni del Consiglio Comunale e delle commissioni consiliari in un canale appositamente aperto all’interno del sito web comunale;
  • riduzione del 30% del gettone di presenza nei consigli comunali e nelle commissioni consiliari, considerandolo unico qualora la riunione di tali organi dovesse protrarsi oltre la mezzanotte. Il gettone non verrà corrisposto qualora, senza un giustificato motivo, si abbandoni la seduta prima della conclusione e, in ogni caso, quando la presenza non sarà mantenuta per almeno il 70% della sua durata. Tale norma verrà applicata comunque agli eletti del M5S. Il risparmio verrà utilizzato per finalità sociali;   
  • riduzione del 25% delle indennità spettanti al sindaco, agli assessori e al presidente del consiglio comunale; 
  • Wi-Fi cittadino gratuito.

ACQUA PUBBLICA, RIFIUTI, TUTELA DELL’AMBIENTE E DEGLI ANIMALI

Il rispetto e la tutela dell’ambiente sono punti cardinali di un programma volto a garantire il benessere e la salute di tutti i cittadini.

Il movimento, infatti, propone di attuare politiche che hanno come obiettivo il riciclo e il recupero dei rifiuti, fino al raggiungimento dell’eliminazione alla fonte (a cominciare dall’adozione di atti e pratiche “plastic free” all’interno degli uffici comunali) in vista dell’obiettivo “Rifiuti Zero”.

L’acqua, bene pubblico per eccellenza, non può e non deve essere soggetta a logiche di mercato.

Proposte concrete

  • Politiche per la rimozione dell’amianto con la previsione di incentivi.
  • Raccolta dei rifiuti “porta a porta” con sistemi di tracciamento dei rifiuti e meccanismi premiali.
  • Applicazione della “tariffa puntuale”: ovvero il cittadino pagherà in base alla quantità di immondizia prodotta.
  • Applicazione rigorosa e puntuale  della normativa e sanzioni per chi non rispetta i luoghi pubblici (es. rifiuti come gomme da masticare o mozziconi di sigaretta).     
  • Riqualificazione ed aumento delle aree da destinare a verde pubblico, prevedendo politiche di piantumazione di nuovi alberi.             
  • Emanazione di un regolamento comunale e istituzione dello sportello per i diritti degli animali.
  • Attuazione della vigente normativa sull’emergenza randagismo. Incentivi alla sterilizzazione e all’adozione con sgravi fiscali per coloro che adottano ed istituzione delle  colonie feline.      
  • Sanzioni per i proprietari di cani non muniti degli opportuni strumenti per il prelievo delle deiezioni.     
  • Realizzazione di aree attrezzate, all’interno del tessuto urbano, per la sgambatura dei cani di proprietà.
  • Attivazione della piattaforma/applicazione “Decoro Urbano” onde favorire le segnalazione e la gestione degli interventi di manutenzione del territorio urbano (applicazione gratuita).
  • Realizzazione di area attrezzata per la riduzione, il riuso e il riciclo di rifiuti ingombranti (da realizzare nell’isola ecologica).
  • Controllo del territorio tramite sistema di videosorveglianza per l’abbandono illegale di rifiuti urbani e speciali.
  • Incentivi per ridurre i rifiuti indifferenziati e creazione di un impianto di compostaggio per permettere la riutilizzazione della parte organica dei rifiuti solidi urbani (che ricoprono circa il 30% dei rifiuti solidi).
  • Pulizia di tombini e caditoie.

 Energia

La quasi totalità degli edifici pubblici disperde larga parte dell’energia impiegata, con aumento dei costi per il comune e quindi per i cittadini.

Per porre rimedio a tale mancanza puntiamo, nel breve periodo, ad investimenti in efficientamento energetico che, nel lungo periodo, produranno risparmi in bolletta. 

Proposte concrete      

  • Realizzazione di un piano energetico comunale e applicazione della normativa inerente la certificazione energetica degli edifici. Incentivi ai privati con la possibilità di prevedere aliquote IMU ridotte a seconda della loro classe di riferimento allo scopo di incrementare il risparmio e l’efficienza energetica.
  • Dotare tutti gli uffici pubblici, compresi quelli delle società con partecipazione comunale, di lampade a LED ed attuare politiche di informazione per la riduzione degli sprechi.      

Lavori pubblici, decoro urbano, manutenzione e gestione delle infrastrutture

Il governo di un comune passa anche attraverso azioni di manutenzione del territorio e di riqualificazione dei quartieri residenziali esistenti.

Il movimento, inoltre, punta a migliorare il decoro della città, poiché esso definisce la bellezza e la dignità dello spazio urbano, soprattutto nelle sue parti di uso collettivo.

  • Programmare interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria del manto stradale cittadino.                  
  • Abbattimento di tutte le barriere architettoniche.  
  • Dotare la città di piste ciclabili con asfalti colorati ed adeguate indicazioni con percorsi cicloturistici nelle zone di campagna.       
  • Modificare l’arredo urbano con elementi di decoro come fioriere, statue, piccoli monumenti e/o opere d’arte, sculture, edicole votive, fontane pubbliche, illuminazione a basso impatto, sedute e panche, murales artistici, pensiline per le zone d’ombra, cestini per la raccolta differenziata, distributori di sacchetti per deiezioni canine.    
  • Piano della pubblicità per evitare affissione incontrollata e selvaggia. 
  • Totem e quadrivi informativi posizionati in città (turismo,storia,orari   musei, orari uffici comune,dove dormire, dove mangiare) con   l’adesione a pagamento per le attività commerciali.
  • Attivazione di un circuito pedonale cittadino e previsione di collegamenti con le periferie tramite l’utilizzo di mezzi a impatto zero.         
  • Previsione di tariffe scontate nel periodo estivo e/o comunque di maggiore interesse commerciale  con  la concessione del suolo pubblico ai commercianti onde favorire lo sviluppo e l’economia cittadina.
  • Pagani “Città CardioProtetta”, con installazione in vari punti della città di defibrillatori semiautomatici e fruizione a costi agevolati per tutti i cittadini paganesi.

Opere pubbliche: programmazione, gestione e monitoraggio

Proposte concrete

  • Garantire, secondo le normative antisismiche, la sicurezza di tutte le strutture edilizie a partire da scuole, uffici e luoghi aperti al pubblico.         
  • Curare le periferie dotandole di adeguati servizi (oltre a fognature efficienti e illuminazione pensare anche a parchi, bagni pubblici, attrezzature sportive, spazi culturali) e bloccare lo sfruttamento incondizionato del suolo.
  • Creare nel centro storico una nuova tipologia di struttura ricettiva come l’albergo diffuso e incentivare la nascita dei bed and breakfast.    
  • Prevedere attraverso il piano del verde pubblico la realizzazione di un parco urbano per le zone periferiche con aree attrezzate, giochi di società, bambinopoli, zone per sport a cielo aperto e zone di accesso ai cani.

MOBILITÀ, TRASPORTI E URBANISTICA SOSTENIBILE

Pensare al futuro della città di Pagani impone necessariamente un nuovo approccio, nuovi intenti e nuovi strumenti di pianificazione che consentiranno, attraverso forme di creatività sociale, l’interazione tra web e territorio.

L’obbligo morale nei confronti delle generazioni future ci spinge a presentare un modello di sviluppo urbano che, seppur innovativo, non dimentichi la storia e la tradizione della nostra città. Non c’è futuro senza memoria.

Proposte concrete

  • Innovare la città con il modello delle cosiddette Smart City, ovvero città in cui la pianificazione urbanistica e l’innovazione dei servizi pubblici sono correlate alle opportunità offerte dalle nuove tecnologie dell’ambiente e delle comunicazioni al fine di migliorare la qualità della vita dei cittadini.
  • Rastrelliere in luoghi specifici, bike sharing e car sharing.
  • Regolare e razionalizzare l’espansione edilizia per disincentivare il fenomeno di una cementificazione selvaggia a favore di una ristrutturazione e valorizzazione del patrimonio edilizio esistente.
  • Introdurre una rete ciclabile con adeguate strutture protettive.
  • Rivedere l’intera mobilità al fine di ridurre inquinamento acustico e ambientale.
  • Revisionare la regolamentazione dei parcheggi pubblici ed incentivare i cittadini e i lavoratori al loro utilizzo, rivedere  le cosiddette strisce blu facendo attenzione  all’assegnazione dei parcheggi riservati ai residenti. Proporre inoltre strisce verdi gratuite per incentivare l’uso di automobili a basso impatto ambientale (Euro 4, Euro 5) e le strisce rosa posizionate in alcuni punti strategici della città come asili, scuole, posta, supermercati, ospedale etc.

SVILUPPO ECONOMICO

Competenze, tecnologie e capitali

Le iniziative di governo saranno orientate alla diversificazione delle attività economiche. Il Movimento 5 Stelle intende farsi promotore del commercio locale, prevedendo appositi incentivi destinati a finanziare le nuove attività specialmente nel centro storico.

Con riferimento ai Fondi Strutturali Comunitari per il periodo di programmazione 2014-20, il Movimento 5 Stelle intende intervenire tempestivamente per far fronte alle carenze informative e progettuali che hanno caratterizzato le amministrazioni precedenti, senza trascurare le attività di coordinamento, di controllo e di verifica dei risultati.

Proposte concrete

  • Promuovere il confronto tra i diversi operatori economici attivi nella nostra città, per assicurare una strategia di sviluppo economico coerente con le esigenze di tutti i soggetti coinvolti.    
  • Avviare una politica di investimenti nell’ambito delle tecnologie al servizio dell’attività economica e imprenditoriale, favorendo anche la diffusione della banda larga.
  • Attivare una gestione digitalizzata della Pubblica Amministrazione (”e-government”), per migliorare l’accessibilità e la qualità dei servizi dedicati alle imprese.

Turismo e Commercio

In termini di contributo all’economia locale, il settore del turismo potrebbe divenire una nuova fonte di reddito per i cittadini e le casse comunali. Il successo di qualunque iniziativa in questo àmbito è condizionata da quattro aspetti: qualità dei servizi; network nazionale ed internazionale; legame con il territorio; comunicazione. Con riferimento a ciascuno di questi elementi, il Movimento 5 Stelle intende promuovere delle iniziative concrete, per sostenere il settore colpito duramente dalla crisi degli ultimi anni.

Il settore turistico può in particolare beneficiare del capitale, sia umano che fisico, che la città di Pagani già possiede. Diversi sono, infatti, i punti di forza del territorio comunale in chiave turistica:

  • tradizioni folkloristiche di grande interesse culturale;
  • tradizioni enogastronomiche;
  • numerosi edifici, religiosi e non, di rilevanza storica;
  • posizione strategica tra mete di turismo internazionale quali la Costiera Amalfitana e la città di Pompei;
  • grande capacità di ospitalità del popolo paganese.

Il  nostro capitale è stato finora dissipato, ma oggi può essere utilizzato e incentivato con la giusta organizzazione e con gli opportuni investimenti, portando benefici già nel breve termine.

L’idea di turismo che pensiamo per Pagani è quella di un “turismo responsabile”. Ciò vuol dire che gli itinerari turistici saranno organizzati secondo princìpi di giustizia sociale ed economica, che mirino a rispettare l’ambiente, a valorizzare le culture e a riconoscere come centralità del processo la comunità ospitante. Pagani dovrà essere protagonista attraverso il coinvolgimento diretto dei cittadini. Non saranno solo i professionisti del settore a beneficiare di questa tipologia di turismo, poiché lo sviluppo di proposte turistiche responsabili permetterà di avere esternalità positive nell’intero tessuto socio-economico paganese. A tal fine si cercheranno sinergie tra le attività economiche nel settore del turismo, i cittadini locali e i viaggiatori. Saranno sviluppati poi itinerari innovativi, che comporranno un “pacchetto turistico Paganese” comprendente tutte le offerte del territorio, coordinate fra loro. 

Il turismo responsabile sarà promosso attraverso l’istituzione di Comitati locali, composti da cittadini di diversi ambiti professionali che metteranno a disposizione le proprie competenze e i propri mezzi per incrementare il numero di viaggiatori che raggiungeranno Pagani. I Comitati locali si occuperanno di creare itinerari ad hoc per le diverse tipologie di viaggiatori e con il sostegno del Comune saranno in grado di creare le giuste reti, nazionali ed internazionali, per facilitare l’arrivo dei turisti.

Le azioni che il Comune proporrà per incoraggiare lo sviluppo di itinerari di turismo responsabile saranno le seguenti:

  • incentivare l’ospitalità dei turisti sul territorio paganese presso le abitazioni private da parte dei cittadini, al fine di diffondere la buona pratica dello scambio culturale, utile allo sviluppo sociale ed economico di Pagani;
  • favorire la professionalizzazione della figura di Operatore Turistico Paganese, quale elemento chiave in grado di connettere i Comitati locali, i viaggiatori e i servizi necessari per la creazione di un itinerario turistico a 5 stelle;
  • dare impulso all’utilizzo dei servizi locali all’interno degli itinerari turistici, aumentando in questo modo le entrate economiche degli esercizi commerciali;
  • promuovere visite guidate nel centro storico con la possibilità di tour enogastronomici. Sviluppare il turismo rurale e agrituristico attraverso percorsi organizzati alla scoperta dei luoghi e dei sapori tipici del territorio;
  • favorire la mobilità condivisa dall’area urbana di Pagani alle zone limitrofe (in particolare verso la Costiera Amalfitana) e viceversa, in modo da facilitare il trasporto dei turisti e da raggiungere un’ottimale condivisione delle spese, utile ai pendolari paganesi, all’ambiente in termini di traffico e al turista che aumenterà le occasioni di incontro con la comunità locale;
  • stimolare la creazione di reti tra Comuni, nazionali e internazionali, che abbiano come obiettivo la crescita culturale attraverso lo scambio dell’ospitalità e la conoscenza reciproca delle proprie tradizioni;
  • realizzare una guida turistica di Pagani, scritta in lingua inglese, con il coinvolgimento diretto degli studenti della città, seguendo l’esempio delle mappe stradali del network europeo USE-IT (https://www.use-it.travel/home). L’obiettivo sarà creare itinerari turistici originali e alternativi, al fine di aiutare i viaggiatori a scoprire i segreti della città;
  • promuovere, con il coinvolgimento diretto delle scuole e delle organizzazioni socio-culturali del territorio, la produzione di spettacoli teatrali da includere negli itinerari turistici. Sarà incentivato in particolar modo il teatro nei cortili, ma saranno anche promosse rivisitazioni in lingua inglese di classici del teatro napoletano, in modo da offrire un prodotto originale e innovativo al turista internazionale. Gli insegnanti insieme agli studenti avranno un ruolo decisivo in questa fase. L’obiettivo di lungo periodo sarà creare un festival teatrale della città di Pagani;
  • sviluppare itinerari turistici ciclabili, collaborando con i comuni limitrofi per lo sviluppo di piste ciclabili idonee con relativa segnaletica. Saranno promossi in particolare gli itinerari turistici Pagani-Pompei (10 km) e Pagani- Castellammare di Stabia, Spiaggia Calcina (16 km), al fine di offrire la possibilità di un’esperienza turistica ecosostenibile. In questa azione saranno coinvolte le attività commerciali che sposeranno il progetto, con il fine di creare diversi punti di snodo negli itinerari. I punti di snodo saranno dotati di rastrelliere e di servizi utili ai ciclisti e saranno gestite direttamente dagli esercizi commerciali. La gestione delle rastrelliere permetterà di contrastare il vandalismo, fenomeno che spesso ha limitato la diffusione delle buone pratiche ciclabili nell’Agro Nocerino Sarnese. Si supporteranno quindi le attività commerciali che vorranno attrezzarsi di servizi per i ciclisti.

La promozione e lo sviluppo del turismo responsabile favorirà un aumento dei redditi dei soggetti attivi.

  • Sharing economy: sarà promosso l’utilizzo di piattaforme di condivisione on-line utili ad aumentare la disponibilità di posti letto nel territorio paganese, come Airbnb ( https://www.airbnb.it/). Servizi di questo tipo hanno l’obiettivo di mettere in contatto proprietari di spazi da affittare (anche singole stanze) con persone che cercano un alloggio per brevi periodi, chiedendo un costo di commissione per l’adesione al servizio. Il Comune darà il suo supporto alla diffusione dell’utilizzo di queste piattaforme nel territorio paganese per tutti i cittadini che dispongono di alloggi o di spazi inutilizzati della propria abitazione. Il servizio permetterà  entrate economiche per i cittadini che offriranno il proprio alloggio, a fronte di investimenti esigui e costi ridotti. Il Comune si impegnerà inoltre a non applicare tasse comunali a coloro i quali utilizzeranno piattaforme on-line di condivisione abitativa.

A supporto delle proposte finora delineate presentiamo i dati raccolti dalla Fondazione Univerde, in collaborazione IPR Marketing, nell’8° Rapporto Italiani, turismo sostenibile ed ecoturismo. L’indagine, avente come universo di riferimento la popolazione italiana, rivela un cambiamento significativo nell’alloggio preferito dai turisti per soggiornare (Fondazione Univerde – IPR Marketing; VII Rapporto Italiani, turismo sostenibile ed ecoturismo; 2018 http://www.fondazioneuniverde.it/wp-content/uploads/2018/09/VIII-Rapporto-Italiani-turismo-sostenibile-e-eco-turismo-giugno-2018.pdf). Sono in calo gli alberghi tradizionali, mentre crescono le preferenze per agriturismi, B&b e soluzioni come Airbnb. In particolare l’apprezzamento per la condivisione abitativa, stile Airbnb, è cresciuto dal 4% della media 2011-2017 al 12% del 2018. Il turismo vicino alle realtà locali è in crescita, sia per i costi più bassi sia perché si avvicina maggiormente all’idea di un viaggio esperienziale. Seguire i cambiamenti socio-economici nel settore turistico in corso permetterà a Pagani di beneficiare di una maggiore affluenza di viaggiatori. La piattaforma Airbnb ha inoltre lanciato il progetto nel 2017 il progetto Borghi italiani, in collaborazione con MiBACT e ANCI. Il programma, concluso nel 2018, ha avuto come obiettivo far conoscere a viaggiatori provenienti da tutto il mondo i borghi italiani. Come parte del progetto, Airbnb ha lanciato anche la piattaforma Italianvillages, dedicato in particolare a 20 piccoli borghi italiani (uno per regione) (https://italianvillages.byairbnb.com/). In Campania è stato scelto il borgo di Furore, in Costiera Amalfitana, distante circa 40 km da Pagani. La nostra città potrebbe diventare punto di riferimento per la visita dei borghi della costiera, se riuscisse ad aumentare la disponibilità di posti letto e ad offrire concrete possibilità di turismo esperienziale. L’obiettivo sarà quindi quello di preparare Pagani a tutti i cambiamenti in atto nel settore turistico. Inoltre, sfruttando la posizione geografica favorevole, Pagani diventerà il crocevia dei siti turistici campani già affermati e, nello stesso tempo, farà conoscere ai turisti le sue tradizioni culturali, religiose ed enogastronomiche.

Nel settore strettamente legato al commercio infine saranno messe in campo le seguenti azioni:

  • agevolare la realizzazione di attività commerciali nell’area del centro storico di Pagani al fine di rivitalizzare la zona, con la previsione di incentivi per le nuove attività;
  • investire nelle piccole botteghe artigiane nell’ottica di una maggiore valorizzazione delle nostre tradizioni; 
  • introdurre agevolazioni fiscali per gli esercizi commerciali gestiti da giovani sotto i 35 anni;        
  • sospendere il rilascio di nuove autorizzazioni per la costruzione di centri commerciali;
  • programmare un nuovo piano commerciale con una puntuale zonizzazione.

BILANCIO, RISORSE ECONOMICHE E PATRIMONIALI

Bilancio, Risorse e Società Partecipate

Il bilancio comunale ad oggi registra limitate disponibilità di cassa, dovute alle difficoltà di incasso, alla crisi in atto e alla gestione del passato. La programmazione relativa ai Fondi Strutturali Comunitari 2014-20 vedrà stanziate notevoli risorse a favore dell’innovazione dei processi e dell’efficienza della Pubblica Amministrazione. In questa fase economica sarà cruciale fare ricorso a tali disponibilità, investendo tempo e risorse nella cura della fase progettuale, per evitare che possa ripetersi quanto avvenuto per la programmazione 2007-13, che ha visto Pagani drammaticamente assente.

Proposte concrete

  • Eliminare le consulenze esterne, ricorrendovi solamente in casi di estrema ed oggettiva necessità.
  • Riconsiderare il ruolo del Comune nelle società partecipate in rapporto alla utilità delle stesse per quanto riguarda l’oggetto e la finalità.  Rivedere in toto le politiche ad esso collegate e realizzare una seria analisi aziendale avente per oggetto le stesse società partecipate.         

CULTURA, ARTE E CREATIVITÀ

La Cultura è un investimento continuo e necessario che, come l’ossigeno, dà sostegno e carattere, aiutando la crescita morale ed economica di una comunità. Sono le persone, con le loro passioni e i loro talenti, il valore dal quale non si deve prescindere.

Proposte concrete

  • Promuovere il coordinamento e l’aggregazione delle piccole associazioni culturali private anche avvalendosi del centro servizi culturali.
  • Rivedere e programmare gli spazi culturali in città come l’auditorium e reperire fondi per il “Carminello ad Arco”.      
  • Mettere a disposizione di associazioni culturali e scuole, gratuitamente, piazze e  spazi comunali per l’organizzazione di eventi da loro promossi. 
  • Rendere maggiormente fruibili tutti gli spazi culturali della città.

Salute e Benessere

Proposte concrete

  • Attivazione di strumenti di misurazione dell’inquinamento ambientale sui tre comparti, aria-acqua-suolo, con risultati trasparenti pubblicati sul portale web del comune.
  • Piano di prevenzione e valutazione del rischio delle malattie correlate.
  • Istituire un servizio di supporto e prevenzione del disagio sociale.  È necessario conoscere i bisogni della gente, facilitare l’accesso ai servizi sociosanitari comunali più idonei e costituire un’anagrafe delle fragilità con previsione di  un elenco di persone che sono a rischio di isolamento sociale ed economico.
  • Promozione di campagne di di sensibilizzazione per la prevenzione di alcune malattie tumorali e delle malattie cardio-cerebrovascolari (es. contro l’abuso di alcool, il fumo etc).
  • Utilizzo agevolato degli impianti sportivi per le scuole e gratuito per le fasce deboli.        
  • Provvedere alla manutenzione ordinaria delle strutture sportive, dopo un’analisi dello stato della gestione e manutenzione attuale.